Indagine di mercato sul consumo di gelato in Germania

In occasione della 49. MIG sono stati presentati i risultati dell’indagine di mercato sul consumo di gelato in Germania, commissionata da Longarone Fiere e Uniteis e.V. alla Società GfK di Norimberga. Svetta sempre il gelato italiano nei gusti dei tedeschi. Ben l’85% del campione esaminato dichiara, infatti, di frequentare una gelateria italiana, seguono il “Café” tedesco, il bistro e il bar. L’Eiscafè vien innanzitutto scelto per l’eccellenza del gelato, poi la pulizia del locale e quindi per l’artigianalità della produzione. Oltre il 56% dei consumatori sostiene che è sempre importante il fascino del “Made in Italy” delle gelaterie. Ad illustrare i dati sono stati il Segretario Generale di Uniteis e.V., Giorgio Cendron e la Responsabile dell’Ufficio Stampa, Annalisa Carnio, presenti, tra gli altri, il Presidente di Uniteis e.V., Dino Dall’Anese e il Presidente della Provincia di Belluno, Sergio Reolon.

Dall’indagine è emersa l’immagine ancora vincente del gelato italiano. Il consumatore continua a lasciarsi attrarre dalla sua reputazione, ne conosce la bontà, la freschezza, la genuinità ed è per questo che lo sceglie. Il fatto tranquillizza e fa capire che fra i tedeschi il consumo del gelato artigianale è ben radicato. Preoccupa quel 30% di tedeschi che è convinto che, in fondo, l’Eiscafè italiano abbia perso già da tempo il vero connotato “italiano”.