La scienza conferma che il gelato rende felici

Uno studio condotto dai ricercatori dell’Istituto di Psichiatria di Londra dimostra che basta un cucchiaio di gelato per “accendere” i centri di piacere nel cervello umano, gli stessi che vengono attivati anche da una vincita di denaro o dall’ascolto della nostra musica preferita.

Analizzando, mediante le tecniche di brain imaging, quello che avviene nel cervello di alcune persone impegnate a gustare un gelato alla vaniglia, gli studiosi inglesi hanno infatti registrato un’immediata reazione delle zone cerebrali che si attivano con le sensazioni di piacere. Fra queste vi è la corteccia orbito-frontale, ovvero l’area di “elaborazione dati” della parte anteriore del cervello che sembra essere coinvolta nella identificazione delle sensazioni di piacere del gusto. Ma non basta. E’ stato dimostrato, infatti, che la forte sensazione emotiva di piacere/felicità, quando si gusta un gelato, è legata indubbiamente all’immagine che ognuno di noi ha di questo prodotto, ma è soprattutto riconducibile ad alcune sue caratteristiche particolari, quali la temperatura, la cremosità e la dolcezza, che rendono senza alcun dubbio il gelato uno stimolo piacevolmente eccitante per quasi tutti gli essere umani