Editoriale

Mai fermarsi

Molte volte ci si chiede perché alcuni hanno tanto successo, mentre altri faticano ad andare avanti. I primi si affermano, sono attivi, godono di tanti amici e importanti relazioni, sono sostanzialmente contenti. I secondi invece arrancano, faticano ad andare avanti, sono chiusi nel loro lavoro che trascinano senza entusiasmo e senza grandi soddisfazioni. Sono isolati.

I primi si danno da fare, si ingegnano, cercano di anticipare i tempi, sono sempre pronti a cogliere le opportunità, mentre gli altri si limitano a fare quello che hanno sempre fatto e che ritengono che non si possa cambiare. Perché si è sempre fatto così.

Per gli uni la vita è un libro aperto da scoprire e da vivere; per gli altri un quaderno chiuso, già scritto, senza prospettiva. Vincitori gli uni, vinti gli altri.

Sono pensieri che passano per la testa quando si vedono gelaterie di successo ed altre che si trascinano, gelatieri che, al di là delle difficoltà del presente, scalpitano e cercano percorsi nuovi per farsi valere e imporre il loro prodotto, e quando si incontrano gelatieri fermi su standard polverosi, senza visione futura, che non fanno niente per uscire dal grigiore.

Ecco allora l’importanza della formazione, dell’aggiornamento, del marketing, della comunicazione, di tutte quelle arti o discipline o tecniche (definiamole come vogliamo) che aiutano a fare sempre meglio e mantenere attivi cervello e muscoli: esse ci stimolano a guardarci attorno, a cogliere ciò che di nuovo, di positivo e di costruttivo esiste e viene avanti. Sono opportunità che danno la carica professionale, che alimentano motivazioni e che cercano nuove e più avanzate affermazioni. Che rendono gratificante il lavoro.

Tutto questo significa che nessun dato può darsi per acquisito e che nessuna professionalità può essere considerata “arrivata”. C’è sempre qualcosa di nuovo che aiuta a migliorare la nostra “arte” di gelatieri artigiani perchè è di questo nostro mestiere che stiamo parlando, ma il discorso può benissimo essere allargato a tutti i campi.

Importante dunque è non restare fermi. Mai fermarsi. Il mondo del gelato è in fermento ed è in movimento, tante cose stanno cambiando. E’ importante per noi cambiare positivamente con esse.

E’ un percorso che possiamo seguire aggiornandoci di continuo, guardandoci attorno per capire dove c’è da imparare, confrontandoci con gli altri, praticando con intelligenza e lungimiranza tecniche di marketing. Autopromuovendoci professionalmente e promuovendo il nostro buon gelato artigianale.

Quello che non si deve mai fare è sedersi sugli allori, pensare di sapere già tutto e di avere fatto già tutto.

Dino Dall’Anese

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

Close