Editoriale

“Capra e cavoli”

Gentili Colleghe, Cari Colleghi,

UNITEIS e.V. è l’Associazione che in Germania rappresenta e difende gli interessi dei gelatieri di nazionalità italiana. Negli anni l’Associazione si è guadagnata, per la sua competenza, la stima da parte delle Istituzioni tedesche che, in qualsiasi problematica riguardante l’alimentare in genere e il gelato nello specifico, vedono la nostra Associazione come un interlocutore preparato a affidabile.

A tutti gli effetti, rappresentiamo il mestiere e la categoria dei gelatieri.

Se da una parte questo riconoscimento dà un senso all’Associazione e ci rende in qualche modo orgogliosi, dall’altra ci pone davanti ad una decisione che dovremo prendere entro breve tempo.

I fondatori dell’Associazione vivevano in un momento storico molto distante dai parametri attuali; non c’era l’Europa, il mestiere di gelatiere era per la quasi totalità ”monopolizzato” da italiani, non esisteva la legge contro le discriminazioni… Da anni abbiamo rimandato la decisione di rappresentare il mestiere, seguendo le regole imposte a livello comunitario e di conseguenza tedesche che, praticamente, esigono un’apertura delle Associazioni al di là del passaporto.

Dato che il Consiglio Direttivo ha piacere di mantenere all’interno della nostra Associazione una parte che si distingue, come chi ha portato e fatto la storia del gelato e del gelatiere in Germania, e vedendosi costretto ad un’apertura, sta pensando in maniera concreta ad una soluzione che dia la facoltà ad UNITEIS e.V. di rappresentare il mestiere in Germania e contemporaneamente salvaguardare la nostra storia e quanto abbiamo dato finora al settore.

La soluzione, proposta da UNITEIS e.V., è piaciuta molto al ZDH e all’Ambasciata Italiana in Germania, e siamo stati spronati a lavorare in questo senso.

Il tutto viene spiegato dal Vicepresidente Maurizio Costantini, nell’intervista che lo riguarda, su questo numero di “Uniteis Notizie”.

Il dramma, che aveva il famoso barcaiolo nel dover salvare capra e cavoli, lo stiamo vivendo; la soluzione è, dopo aver valutato le varie ipotesi, agire per il bene dei nostri Associati e del mestiere di gelatiere.

Sempre vicino alle esigenze dei gelatieri,

Dario Olivier

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

Close