Editoriale

CERCHIAMO DI AGGIORNARE LE OFFERTE PER I BAMBINI

Gentili Colleghe, Cari Colleghi,

la stagione, che per molti è finita, ha portato, nonostante il tempo non sempre clemente, una ventata di cauto ottimismo a molti Associati.

Si nota che con il bel tempo le nostre attività ci danno ancora soddisfazione; con il tempo incerto invece gli incassi calano in maniera sensibile ed i prodotti alternativi al gelato non riescono pienamente a sopperire al mancato introito dei coni, delle coppette e delle specialità.

Nell’ultimo anno l’Associazione si è molto impegnata sul fronte del riconoscimento della professione; il percorso formativo è stato portato da due a tre anni con la nuova denominazione “Fachkraft für Speiseeis”. L’Ordinamento è iniziato il 1° agosto 2014 e durerà cinque anni; siamo quindi ancora nella fase di prova e l’obiettivo è quello di arrivare ad avere almeno 100 apprendisti all’anno per poter motivare l’ufficialità del mestiere.

Avendo la necessità di aprirci a realtà non italiane per poter rappresentare ad ogni livello il mestiere, stiamo lavorando per trovare un modo soddisfacente per poterlo fare.

Facendo parte del Gruppo degli Artigiani del settore alimentare, abbiamo partecipato ad ogni riunione dove venivano trattati argomenti che riguardavano gli alimenti in genere ed il prodotto gelato in particolare.

Stiamo lavorando al Progetto Monitor con la collaborazione di istituzioni e produttori di origine veneta, nonché operatori del turismo.

Visitando le gelaterie dei Soci, ho notato che spesso le coppe per i bambini da anni sono sempre le stesse. Frequentando famiglie con bambini piccoli, noto invece che i giocattoli e i protagonisti delle loro fantasie sono completamente diversi da quelli che entusiasmavano i miei figli.

Ora, se è vero, come sono convinto, che un bambino piccolo può condizionare un’intera famiglia nella scelta del luogo dove consumare assieme un gelato, come posso convincerlo a venire nella mia gelateria, se ciò che propongo esce dalle sue conoscenze? Invito tutti voi a tener presente questo fatto in fase di organizzazione dei prossimi listini, cercando di capire le esigenze del bambino di oggi che forse non è in grado di apprezzare quanto i gelatieri hanno proposto ai suoi genitori, ma sicuramente potrebbe venir coinvolto assieme alla famiglia con beniamini che destano la sua curiosità e risvegliano la sua fantasia.

Invitandovi a partecipare all’annuale Assemblea, auguro a voi tutti una buona Fiera ed un sereno Natale ormai alle porte,

Dario Olivier

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

Close