Editoriale

Specializzazione e formazione

Gentili Colleghe, Cari Colleghi,

un tempo, non molto lontano, i professionisti avevano una formazione generica che veniva adattata alle varie situazioni con cui venivano confrontati.
Un medico curava sia una gastrite, sia la rottura di un osso. L’avvocato di fiducia veniva cercato sia per una causa al vicino sia per un contenzioso con lo Stato.

Al giorno d’oggi non è più così; non si va dal medico, ma dall’internista, dall’ortopedico, dal pneumologo,… Non si va dall’avvocato, ma dall’avvocato fiscalista, dall’avvocato specializzato nel diritto del lavoro o nel settore delle banche.

I professionisti di oggi, non sono operatori generici, ma dei veri specialisti nel campo dove hanno deciso di applicarsi. La specializzazione deriva da una formazione permanente; finita l’università si tengono informati e aggiornati con continue frequentazioni di congressi e seminari tra specialisti che si trasmettono a vicenda esperienze acquisendo una sempre maggiore conoscenza.

Anche il gelatiere artigiano è uno specialista del proprio settore.
Oltre a saper fare il gelato si deve confrontare con varie tematiche riguardanti la gestione dell’azienda. Anche nel nostro campo notiamo dei cambiamenti. Le materie prime che da sempre usiamo possono dare dei problemi di intolleranza; il legislatore introduce nuove normative, spesso comunitarie, che dobbiamo recepire e applicare per non incorrere in sanzioni; la gestione del collaboratore ha subito una regolamentazione assai rigida, e tante altre cose che dobbiamo sapere.

Se vogliamo essere degli specialisti della gelateria, dobbiamo acquisire le notizie che ci aiutano a stare al passo con i tempi e garantire al nostro cliente una qualità consapevole e il rispetto delle norme che qualificano la gelateria.
Come tutti i professionisti dobbiamo cercare una formazione continua per poter essere considerati degli specialisti.

L’associazione propone ogni anno incontri, seminari e corsi di formazione che, se frequentati regolarmente, garantiranno ai gelatieri associati un aggiornamento continuo e faranno di loro dei professionisti pronti a mettersi in gioco in un mercato senza alcun dubbio difficile per chi non conosce bene le varie tematiche.

Un buon fine stagione
Dario Olivier

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

Close