Eventi

Coppa del Mondo della Gelateria 2020

È stata l’Italia ad aggiudicarsi il primo posto alla nona edizione della Coppa del Mondo della Gelateria, che si è svolta al Sigep di Rimini dal 19 al 21 gennaio. Una vittoria meritata quella della squadra composta da Marco Martinelli, Eugenio Morrone, Massimo Carnio e Ciro Chiummo (team leader Giuseppe Tonon), che ha messo d’accordo proprio tutti, senza ombra di dubbio: giuria tecnica, giuria artistica e giuria stampa.

Classe 1984, Eugenio Morrone, il maestro gelatiere del team Italia, è di origini calabresi e arriva dalla gelateria Il Cannolo Siciliano di Roma. Il suo nome nell’ambiente è già noto: al momento è anche il primo nel ranking del Gelato Festival World Masters, la cui finale mondiale si terrà a Rimini nel 2021.

Sul podio della Coppa del Mondo della Gelateria 2020, al secondo posto si è piazzato il Giappone, che ha dimostrato grandi virtuosismi dal punto di vista estetico, oltre a una puntuale metodologia di lavoro, seguito dall’Argentina (un Paese dove il mercato del gelato è sempre più forte), che ha proposto spunti creativi interessanti. Esclusa dal podio la Francia, che negli ultimi anni si è alternata all’Italia nella conquista della medaglia d’oro. 

Sono state otto le prove (vaschetta di gelato decorata, monoporzione in vetro, mystery box, torta artistica gelato, entrée di alta cucina, scultura in ghiaccio e in croccante, snack di gelato e Gran buffet finale, ovvero la presentazione di tutti gli elaborati) che le undici squadre in gara hanno dovuto sostenere nell’arco delle tre giornate, con un unico tema portante a fare da fil rouge alle varie creazioni presentate.

L’Italia ha proposto un tema legato alla natura, “I segreti della foresta“, e ha conquistato il consenso delle tre giurie con creazioni armoniche, estremamente curate nel dettaglio, capaci di non trascurare alcun aspetto: dall’impatto artistico-visivo al gusto, dalla texture e alla struttura complessiva.

E se l’Argentina, con il tema “Pirati dei Caraibi“, ha stupito nella prova della torta gelato con un originale inserto “rock” a forma di teschio, il Giappone ha fatto brillare gli occhi per la pulizia visiva, la bellezza e l’equilibrio delle proprie creazioni, nate per rispondere al tema “Il fiore della musica“.

Il team di ogni Paese era composto da un gelatiere, un pasticciere, un cuoco e uno scultore del ghiaccio. Qui di seguito trovate l’elenco delle undici squadre partecipanti con i componenti e i premi speciali assegnati.

 

Coppa del mondo della Gelateria 2020 | Le squadre in gara

Italia: team leader Giuseppe Tonon; in squadra Marco Martinelli, Eugenio Morrone, Massimo Carnio e Ciro Chiummo.

Argentina: team leader Maximiliano Cesar Maccarrone; in squadra Mariano Zichert, Pablo Nicolas Renes, Matias Dragun e Ruben Darre

Colombia: team leader Julio Alberto Mojica Bolaños; in squadra Laura Mojica, Nancer Giovanny Pabon Erazo, Hamilton Sisa Traslaviña e Carlos Eduardo De Avila Diaz.

Francia: team leader Stephane Augé; in squadra Fouchereau Franck, Lamy Adrien, Moudni Nabil e Hasselbein Yoann.

Germania: team leader Günter Single; in squadra Alexander Glagla, Federico Sacchet, Francesco Carrer e Giovanni Finamore.

Giappone: team leader Kanjiro Mochizuki; in squadra Naoki Matsuo, Kenichi Matsunaga, Kengo Akabame e Hiromi Nishikawa.

Malesia: team leader Au Yong Yung Yee, in squadra Muhamad Rusmi Bin Che Dol, Siew Chee Wing, Jamaluddin Bin Zainal Abidin e Mustaffa Kamal Bin Othman.

Messico: team leader David Miranda; in squadra Alicia Díaz Chavez, Eduardo Suarez, Julio Cesar Moreno e Gustavo Barbabosa.

Polonia: team leader Alexandra Sowa-Trzebinska; in squadra Robert Burkat, Michal Wisniewski, Maciej Pieta e Grzegorz Radajewicz. Tema prescelto: Pura Natura.

Singapore: team leader Ng Chee Leong; in squadra Miller Mai, Pang Yoon Hwa, Jason Tan and Jaafar Bin Haji Mohamad Ghazali.

Spagna: team leader Lluís Ribas Guardià; in squadra Albert Soler Miquel, Albert Roca Badia, Mayte Rodríguez Gigante e Lluc Dalmau Vall.

 

Coppa del Mondo della Gelateria 2020 | Questi i premi assegnati

Primo posto assoluto: Italia

Secondo posto assoluto: Giappone

Terzo posto assoluto: Argentina

Premio alla migliore scultura di ghiaccio: Giappone (Kengo Akabame)

Miglior Torta Gelato – Premio speciale assegnato dalla giuria stampa: Italia

Gusto più innovativo nella prova mistery box – Premio speciale assegnato dalla giuria tecnica: Argentina

Miglior Grand Buffet Finale – Premio assegnato dalla giuria artistica, prendendo in considerazione l’estetica e l’ispirazione creativa della squadra: Italia

Premio Carlo Pozzi all’Ordine e alla Pulizia – Premio assegnato dai Commissari di gara al team che ha tenuto meglio la postazione di lavoro: Giappone

Rimini, 22 Gennaio 2020

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

Close