MIG: Gelato news

Convegno: I controlli ufficiali nelle gelaterie artigianali. Confronto tra gli incaricati ai controlli dell’Unione Europea

Il Parlamento Europeo ha istituito ufficialmente nel 2013 la “Giornata Europea del Gelato Artigianale” sottolineando, tra le motivazioni, che “tra i prodotti lattiero-casearii freschi, il gelato artigianale rappresenta l’eccellenza in termini di qualità e sicurezza alimentare, che valorizza i prodotti agro-alimentari di ogni singolo stato membro”. L’unica “Giornata”, che il Parlamento europeo ha finora dedicato ad un alimento, è proprio quella del gelato artigianale.

In occasione della 58° edizione della MIG (Mostra Internazionale del Gelato Artigianale) che si terrà nel quartiere fieristico di Longarone BL, da domenica 3 a mercoledì 6 dicembre 2017, è stata condivisa tra Longarone Fiere Dolomiti e l’Associazione Regionale Veneto dei Tecnici della Prevenzione (UNPISI), l’opportunità di approfondire un argomento importante non solo per la categoria dei gelatieri, ma anche per il consumatore finale, ovvero quello dei “Controlli Ufficiali”, necessari a garantire la sicurezza alimentare del prodotto gelato. Approfondimento che avverrà attraverso il confronto tra le diverse “figure Professionali” incaricate dei controlli ufficiali di diversi Stati dell’Unione Europea.

Dall’entrata in vigore nel 2004 del “pacchetto igiene” gli Stati membri dell’Unione Europea hanno recepito regolamenti comunitari con l’obiettivo di armonizzare e standardizzare i criteri e le modalità dei controlli ufficiali su tutta la filiera alimentare.

Risultano comunque ancora evidenti differenze di approccio ai controlli, sul significato di “corretta prassi igienica” (Good Hygiene Practice, GHP), di “buone prassi di fabbricazione” (Good Manufacturing Practice, GMP) e sulle caratteristiche strutturali e tecnologiche dei locali di produzione. Diversità si riscontrano anche nelle Autorità incaricate ai controlli Ufficiali come pure nelle figure professionali delegate ai controlli; quest’ultime anche con una formazione di base ed accademica. Queste diversità potrebbero influire sull’equità dei controlli con possibili ripercussioni di tipo concorrenziale ed economico nei confronti degli operatori del settore alimentare (OSA).

Obiettivi del Convegno sono:
1. Mettere a confronto le figure professionali preposte ai controlli ufficiali nei diversi Stati Membri dell’Unione Europea, con un breve accenno a quale Enti è in capo la “sicurezza alimentare” e la loro collocazione istituzionale (Ente Sanitario, Locale, Regionale, ecc…) nonché l’inquadramento e i titoli accademici necessari per poter esercitare tale professione.
2. Comparare le modalità di approccio nell’esecuzione di un controllo ufficiale da parte degli “incaricati”, al fine di evidenziare ad oltre un decennio dall’applicazione del “pacchetto igiene” le diversità di approccio nei controlli del GELATO ARTIGIANALE
3. Condividere un documento tra i partecipanti alla tavola rotonda (autorità preposte ai controlli, associazioni di categoria, etc.) da rappresentare al Parlamento Europeo, inerenti le eventuali criticità emerse con una proposta di uniformare le procedure.

 

SCARICA PROGRAMMA, PDF 373 KB

Articoli correlati