Normative

La nuova "Mini GMbH (S.r.l.)"

Mini GMBHMaggior spazio d’azione per le imprese

In futuro, le Società a responsabilità limitata potranno essere costituite con iter più economico,  più veloce e più semplice.
Per la prima volta i fondatori hanno la possibilità di costituire una Società di capitali con solo 1 Euro di capitale sociale.
Nello stesso tempo si amplia la tutela dei creditori in caso di crisi o insolvenza.

In estate, il Parlamento tedesco ha approvato la Legge di Riforma delle S.r.l. che è entrata in vigore il 1° novembre 2008. Che cosa cambia con questa riforma per i fondatori, gli amministratori e i soci di una S.r.l.?

Per molti decenni, la Società a responsabilità limitata (S.r.l.) è stata la forma societaria di gran lunga preferita dal ceto medio tedesco. Attualmente, in Germania, vi sono circa un milione di questo tipo di società di capitali. Negli ultimi anni, però, la S.r.l. tedesca si è ritrovata una forte concorrenza soprattutto da parte della britannica “Limited” (Ltd.). Ora, con l’ausilio di una completa riforma della Legge sulle Società a responsabilità limitata, si vuole ripristinare la loro attrattiva e capacità di concorrenza a livello internazionale.

“S.r.l. classica” o “mini S.r.l.”? In futuro, chi desidera costituire una S.r.l. potrà scegliere tra due varianti: la S.r.l. classica con capitale sociale di 25.000 Euro, oppure la “mini S.r.l.” con solo 1 Euro di capitale sociale minimo. Sia per la S.r.l. classica che per la “mini S.r.l.” (detta anche   “Ein-Euro-GmbH” = S.r.l. da 1 Euro) esiste ora una procedura di costituzione semplificata, sulla base di un protocollo notarile standardizzato. Parallelamente, resta in vigore la procedura “normale” che prevede, come nel passato, la stipula di un contratto societario personalizzato presso un notaio. Per le costituzioni standard secondo il modello di protocollo che è definito nella legge, i costi totali possono essere ridotti a circa 1.100 Euro: 20 Euro di commissione più 100 Euro per l’iscrizione al Registro delle Imprese e circa 1.000 Euro per l’autenticazione notarile.

La “Ein-Euro-GmbH”. La “S.r.l. da 1 Euro” si chiama propriamente: “Società imprenditoriale (a responsabilità limitata)”. Per la sua costituzione è necessario soltanto l’importo simbolico di 1 Euro come capitale societario. Affinché sia garantita la tutela dei creditori, le Società imprenditoriali (a responsabilità limitata) sono soggette a severe regole di trasparenza. Come le S.r.l. normali, devono anch’esse pubblicare il bilancio. Tuttavia, per loro valgono le facilitazioni previste per “piccole società di capitali” ai sensi dell’art. 326 del Codice di Commercio. La Società imprenditoriale, inoltre, è obbligata a misure di risparmio. Ogni anno devono essere costituite riserve obbligatorie nell’ammontare di un quarto degli utili di bilancio. Non appena queste avranno raggiunto l’importo di 25.000 Euro, le “mini S.r.l.” potranno, ma non ne hanno l’obbligo, trasformarsi in una S.r.l. “normale”.

Miglior protezione per i creditori. In caso di imminente insolvibilità di una S.r.l., gli amministratori e i soci saranno chiamati ad una responsabilità maggiore che nel passato. In particolare, sarà resa più difficile l’attività dei cosiddetti “affossatori di S.r.l.” che, con la sostituzione degli amministratori o il trasferimento della sede, cercavano di liberare gli amministratori precedenti dai loro debiti.

Articoli correlati