Normative

La tessera sanitaria elettronica

Tessera sanitaria elettronicaLa distribuzione delle tessere sanitarie elettroniche (eGK = elektronische Gesundheitskarte) va avanti a pieno ritmo. In tutto il territorio federale gli ambulatori, gli ospedali e le farmacie sono stati dotati, con il contributo finanziario delle Casse Malattia obbligatorie, di nuovi lettori di carte magnetiche che sono in grado di leggere sia le vecchie tessere che quelle nuove. All’inizio, la tessera sanitaria elettronica assume le funzioni della vecchia tessera della cassa malattia (KV-Karte) e contiene, quindi, il nome, l’indirizzo, la cassa malattia e la condizione dell’assicurato. Tecnicamente, però, è preparata per l’uso di altre applicazioni: per esempio, la memorizzazione di dati utili in caso d’emergenza.

Il 1° gennaio 2011 è entrata in vigore la Legge sul finanziamento delle assicurazioni malattia obbligatorie. Con questa, il legislatore ha obbligato, tra l’altro, ogni singola Cassa Malattia obbligatoria a dotare, entro la fine del 2011, almeno il 10% dei suoi assicurati di una tessera sanitaria elettronica. Se una cassa malattia non ottempera a quest’obbligo, avrà degli svantaggi economici. Questo stimolo ha ridato slancio al grande progetto IT. Se si raggiungerà l’obiettivo a tutto campo, all’inizio del nuovo anno circa sette milioni di assicurati avranno in tasca la nuova tessera sanitaria elettronica. La prossima meta dovrebbe essere la copertura del 70% degli assicurati entro la fine del 2012.

La differenza più appariscente è, normalmente, la foto recente che deve essere applicata sulla parte anteriore della eGK come ulteriore segno di riconoscimento. Serve ad identificare inequivocabilmente il titolare della tessera e ne previene, pertanto, l’abuso. Sul retro si trova, come documento a vista, la tessera di assicurazione malattia europea (abbr.: EHIC).

Quello che, in effetti, è nuovo della eGK è, però, la sua “vita interiore”. Al contrario della precedente, non ha più soltanto un semplice chip di memoria bensì un chip microprocessore elettronicamente leggibile e scrivibile. Questo permette che informazioni mediche delicate vengano codificate e protette da accessi non autorizzati.

La eGK mette a disposizione applicazioni obbligatorie, che sono vincolanti per tutti gli assicurati e i fornitori di servizi, e applicazioni facoltative. In futuro è previsto che i dati amministrativi degli assicurati possano venir aggiornati online in qualsiasi momento in occasione di visite mediche (p.es.: condizione dell’assicurato e del pagamento di ticket, cambio d’indirizzo) ma anche che possano essere verificati e, se del caso, bloccati. In questo modo si eviterebbe la costosa emissione di nuove tessere.

Le applicazioni facoltative possono essere attivate online senza dover sostituire la tessera. Qui ogni assicurato può decidere personalmente se e quali dati medici memorizzare sulla o con la sua eGK personale. Su richiesta dell’assicurato, il medico può memorizzare informazioni personali per i casi d’emergenza, come allergie o intolleranze a farmaci, per velocizzare gli interventi. Se si verifica un’emergenza, questi dati possono essere letti dal medico o dagli addetti del pronto intervento anche senza la collaborazione dell’assicurato. In stadi successivi è prevista una documentazione sui farmaci per evitare sovra o sottodosaggi ed effetti collaterali indesiderati. Inoltre, si sta anche pensando in prospettiva ad una “cartella clinica elettronica” per memorizzare referti, diagnosi, trattamenti terapeutici, esami radiologici, ecc..

Importante: le applicazioni facoltative non sono disponibili subito all’inizio, ma saranno introdotte solo a poco a poco. All’inizio ci sono soltanto i soliti dati amministrativi degli assicurati compattati e solo offline, quindi senza alcun collegamento all’infrastruttura adiacente. Per il momento, quindi, in caso di variazioni è ancora necessario sostituire la tessera.

 

Informazioni relative alla nuova tessera sanitaria elettronica dell’AOK (eGK)

La nuova tessera sanitaria elettronica sostituisce da subito la vostra attuale tessera sanitaria

L’AOK é lieta di potervi consegnare al più presto la nuova tessera sanitaria elettronica. Essa vi offre dei miglioramenti che renderanno in futuro più efficace ed agevole la vostra assistenza sanitaria. Viene ottimizzata la collaborazione medica di tutte le parti coinvolte; lo stesso dicasi per la protezione dei vostri dati personali.
Nel periodo di transizione potrebbe essere necessario presentare ancora, accanto alla nuova eGK, anche la vecchia tessera della Cassa Malattia. Non appena vi sarà chiesto di presentare solo la vostra eGK, vi preghiamo di rispedirci la vostra vecchia tessera o di consegnarla semplicemente ad uno degli uffici di servizio della AOK. Penseremo noi, poi, al suo riciclaggio ecologico.

La faccia anteriore della eGK
Qui vengono sono stampati il vostro nome e il codice di assicurazione malattia che vi resterà per tutta la vita. Caratteristiche elettroniche confermano l’autenticità della vostra tessera e vi rendono identificabili in modo inequivocabile. Una foto tessera (a partire dai 15 anni d’età) impedisce, inoltre, gli abusi.

I vostri dati sono particolarmente protetti
L’accesso alla vostra tessera sanitaria elettronica è protetto da un rigido sistema di sicurezza. Un cosiddetto principio di chiave doppia garantisce che nessuno possa accedere alla vostra eGK senza il vostro consenso. I medici, dentisti e gli ospedali devono farsi riconoscere con il loro documento d’identità professionale di operatore sanitario (HBA = Heilberufsausweis) elettronico.

Perdita della tessera
Nel caso la tessera sanitaria elettronica vada perduta, segnalate subito la perdita alla vostra AOK. Riceverete immediatamente una tessera sostitutiva e la vecchia sarà bloccata.

In futuro sono programmate ulteriori funzioni
Registrazione di dati d’emergenza – contiene importanti informazioni mediche per un pronto intervento medico che può forse salvare la vita.
Servizio di anagrafica dell’assicurato – la verifica e l’aggiornamento dei dati memorizzati fa risparmiare la sostituzione della tessera quando ci sono dei cambiamenti. Inoltre, si controlla se effettivamente esiste una copertura assicurativa.
Comunicazione sicura tra medico e medico – trasferimento cifrato dei vostri dati tra gli erogatori di prestazioni del servizio sanitario.
Cartella elettronica del caso clinico – ottimizza la collaborazione tra i medici attraverso l’acquisizione strutturata, e autorizzata dal paziente, della documentazione medica.

Giorgio Cendron

Articoli correlati