Press Area

Portiamoci a casa noi tutti i trofei!

Le competizioni nel mondo del gelato ci sono sempre state, anche se molti potrebbero avere l’impressione che questo genere di attività siano aumentate negli ultimi anni

Certamente i Challenges sono un fenomeno nuovo, che ha coinvolto negli ultimi anni un numero sempre maggiore di gelatieri entusiasti. Si tratta in breve di tornei di gara, competizioni di bravura, di sfida tra professionisti, organizzate a livello regionale, nazionale e internazionale. Il loro successo è dovuto in parte al fatto , che al di lá della competizione, essi sono una piazza vera e propria per incontri motivanti e scambi tra professionisti. In sintesi sono arene di arricchimento! Al gelatiere, che abitualmente trascorre gran parte dell’anno da solo in gelateria, l’annuale visita più o meno passiva in fiera oggi non è più sufficiente per far fronte alle richieste della propria clientela. Il gelatiere ambizioso ha bisogno sempre più di sviluppare la propria conoscenza, perfezionare e ampliare le ricette, documentarsi dal vivo provando, scambiare esperienze e anche “copiare” in senso positivo quello che il collega, per es. a 300 km di distanza vende con successo. In ogni Challenge, in ogni gara ho constatato tra i partecipanti tanto entusiasmo, curiosità, disponibilità, cooperazione e un forte senso di appartenenza allo stesso gruppo con esigenze e obiettivi simili.

Quindi se la gara in senso diretto ci fa scendere nell’arena, ci mette in gioco, ci stimola a sfidare noi stessi e i colleghi; indirettamente ci avvicina a loro e ci fa diventare squadra. Poi non è da sottovalutare l’aspetto di divertimento, perché con ogni gara c’è sempre la cornice del gruppo, la pausa, la chiacchera, una boccata d’aria in compagnia e la cena insieme. Ad ogni Challenge ho visto nascere amicizie, con incontri e scambi anche dopo la gara da gelateria a gelateria; ad ogni Challenge le serate in compagnia sono state memorabili. Ma a parte tutto questo c’è un aspetto fondamentale, che accompagna le competizioni ed è quello del risvolto mediatico. La risonanza sui giornali è stata per molti gelatieri, che avevano partecipato per la prima volta a un Challenge, un’esperienza nuova e lusingante. Il risvolto mediatico ha portato come conseguenza un aumento di fatturato e un ampliamento della clientela. Chi ha partecipato a un Challenge sa quanto i giornalisti della sua città si sono interessati a lui, sia prima della gara che dopo, scrivendo del suo gelato e della sua gelateria. Per chi poi ha vinto o conquistato un premio speciale della giuria, lo strascico nei media è stato ancora maggiore. Spaziando in altre categorie, pensate quanto ci coinvolgono le partite di calcio e i vari tornei a livello nazionale e internazionale e anche qui le sfide sono aumentate. Pensate quanto ne parlano i media. Una gara è un evento che ci coinvolge, travolge e ci diverte, sia come partecipante che come spettatore.

I soci di Uniteis hanno come premessa il fatto di essere di sé una squadra, assistita e informata, con un’offerta di corsi di perfezionamento annuale di grosso interesse. Tradotto in parole semplici hanno tutte le carte in regola per essere bravi e avere buone probabilità di vincere ogni gara; infatti negli ultimi Challenges e sia nel Gelato World Tour che nel Gelato Festival sono stati proprio dei soci Uniteis a conquistarsi primi posti o premi speciali della giuria. Invito quindi tutti i soci Uniteis, soprattutto quelli, che non hanno ancora preso in considerazione la partecipazione a una gara, di pensarci e provare. Incontrerete altri colleghi, vi divertirete, avrete scambi professionali e soprattutto porterete a casa un po’ di notorietà, che come sappiamo, ci fa tanto bene. Si parlerà di voi, del vostro gelato e di Uniteis e in questo modo potremmo arginare in ambito pubblico quella concorrenza sleale, di cui molti di voi si lamentano e ne soffrono. Avanti ragazzi, saliamo sul ring, portiamoci a casa i diplomi e i trofei, appendiamoli in gelateria e distinguiamoci dal resto. Ce lo meritiamo.

La prossima competizione è l’Eis-Challenge a Longarone (informazioni sul sito di Uniteis) per essere il gelatiere selezionato per la squadra tedesca alla Coppa del Mondo. A partire dalla primavera 2019 vi ricordo Challenges di qualificazione in varie città tedesche per accedere all’appuntamento a livello nazionale Gelato Festival. Vi auguro una buona fiera e un meritato riposo dopo al lunga stagione!

Infatti la gara e i festivals. Gare e competizioni anche nel Anche la stagione 2018 si sta avviando al termine. Primavera calda e estate ancor di più, cosa ci può essere di meglio di una lunga stagione con tante giornate di sole. E se la stanchezza si fa sentire, è naturale pensare alle vacanze d’inverno e ai mesi del tanto agognato riposo. Vorrei in questa sede ricordarvi che oltre al riposo e alle vacanze l’inverno è anche il periodo in cui ci si incontra con i colleghi, ci ha occasione di scambio e di crescita, si va in fiera ma anche si fa qualche corso. Sapete tutti quanto è importante oggi la formazione.

Annalisa Carnio

Articoli correlati