Press Area

Gelato al Bienenstich, che sorpresa e che passione! Cosa scrivono i giornalisti?

Una primavera con alti e bassi, Pasqua con temperature estive, poi gelo e freddo e finalmente a maggio è partita la stagione

Comunque sia la primavera, sappiamo che basta un raggio di sole in questo periodo dell’anno per avere i giornalisti alle porte, abituati di regola a marzo e aprile a programmare spazi sui giornali dedicati al tempo metereologico, all’inizio della bella stagione, ai primi raggi di sole e ai nuovi gusti di gelato in vetrina.

E in questa primavera non manca l’interesse per il gusto, pur insolito, come il Bienenstich. Anzi diciamo che nonostante il tempo pazzerello, nonostante la stranezza del gusto per il gelato di per sé, esso ha risvegliato tantissimo interesse, sia tra i giornalisti che tra i consumatori. Il Bienenstich gode a priori della notorietà di essere un dolce tradizionale tedesco e del fatto che qualsiasi consumatore può subito immaginare quali siano gli ingredienti usati in quel gusto. Poi la combinazione di base di un fior di latte con mandorle tostate e miele, al di là di essere chiamato Bienenstich, è appetitosa ed è vincente in Germania. Stiamo parlando di una delizia: un gelato al latte, leggermente addolcito dal miele e coronato da mandorle tostate. Con questo gusto possiamo affrontare tutto il maltempo di una primavera birichina, perché esso ci riscalderà l’anima e ci rallegrerà l’umore. Il gusto Bienenstich e il gusto German Black Forest nel 2018 mettono in primo piano, quanto sia importante nell’elaborazione di innovazioni, far riferimento ai sapori e alle tradizioni del paese in cui si lavora. Pur mantenendo la nostra tradizione del gelato italiano, proporre un nuovo gusto che si allacci al background culinario, alle preferenze in team di dolci del consumatore in Germania, può solo giovare alle casse in gelateria. Parallelamente, quello che poteva sembrare una ripetizione dopo il German Black Forest, sta mostrando tutto il suo potenziale come magnete di attrazione e conferma dell’immagine di eccellenza del gelato, in grado di combinare diverse tradizioni dolciarie con l’arte di fare il gelato.

La diffusione sui media delle notizie numerose e positive sul gusto al Bienenstich conferma l’interesse positivo per il gusto, per la nostra innovazione, per il connubio riuscito di due tradizioni dolciarie. Facendo un bilancio della risonanza sui media agli inizi di stagione troviamo la notizia sul gusto Bienenstich sia sui bolletini della dpa (deutsche presse agentur), sia su tanti giornali locali e su riviste di settore, es. Tophotel, ma anche su innumerevoli riviste femminili, come Frau im Trend, Die Welt der Frau; gute Laune, auf einem Blick. I giornalisti presentano il Bienenstich – nicht auf dem Blech – ma in coppa come la nuova star o il nuovo hit della stagione 2019!

Per finire il valore aggiunto di questo gusto è qualcosa, che non era stato previsto all’atto della scelta, ma di straordinario effetto per la risonanza pubblica: il tema delle api e l’importanza attuale di salvarle. Con un gusto in cui viene utilizzato il miele, Uniteis viene percepita come un’associazione attenta alla sostenibilità ambientale. Il messaggio è semplice – noi utilizziamo miele e gli diamo valore, sostenendo l’ambiente e i produttori locali, che ce lo forniscono!

Cari colleghi, per coloro che non l’hanno ancora fatto, vi prego e consiglio di proporre il gusto nella vostra gelateria. Non solo lo venderete bene, ma con questa scelta, portiamo avanti le iniziative comuni della nostra associazione, iniziative, che ci permettono di lavorare di squadra contro la concorrenza sleale. Auguro a tutti un buon proseguimento di stagione e tanto sole!

Pressestelle Uniteis e.V.
Dott.ssa Annalisa Carnio
Reinhardtstr. 6 – 10117 Berlin
Tel. 030/28045594 o 030/6182466
Fax 030/28045798

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

Close