Tecnica professionale

Cresce il numero degli apprendisti

Rapporto sulla formazione professionale 2017
Il settore artigianale conquista qualche tirocinante in più.

Nel 2016 sono stati firmati 141.769 nuovi contratti di apprendistato nel settore dell’artigianato, come si rileva dal rapporto sulla formazione professionale del 2017. “La quantità dei nuovi contratti è pertanto cresciuta leggermente per il secondo anno di fila – contrariamente alla tendenza generale”, afferma Hans Peter Wollseifer, Presidente dell’Associazione centrale dell’Artigianato tedesco (ZDH).

L’incremento dei nuovi contratti nel 2016 rispetto all’anno precedente corrisponde allo 0,2%. In confronto: nel settore dell’industria e del commercio il numero dei nuovi contratto nello stesso periodo è calato perdendo 1,3 punti percentuali.

In misura ancora più forte che per i nuovi contratti, il settore artigianale è cresciuto nell’offerta di posti di apprendistato.

Secondo il rapporto sulla formazione professionale del 2017, le aziende hanno segnalato 149.604 posti. Un aumento dello 0,3%. “Dal punto di vista delle aziende, permane la sfida ad occupare anche effettivamente i posti di apprendistato offerti”, dice Wollseifer. L’artigianato, infatti, propone sette delle dieci attività con formazione professionale che hanno le maggiori difficoltà ad essere occupate. La lista negativa inizia con i macellai e i venditori specializzati nel ramo dei prodotti alimentari artigianali che hanno ognuno il 33% di posti non occupati. Anche per i seguenti mestieri il numero dei posti vacanti è alto: idraulico (26%), panettiere (24%), carpentiere edile (23%), montatore di ponteggi (23%) e addetto alla pulizia degli immobili (21,8%).

Per un’altra sfida, invece, il settore artigianale è all’avanguardia. Per esempio, nel compito sociale dell’integrazione di giovani profughi nel mercato della formazione professionale, secondo la ZDH, è posizionato bene. Nel 2016, sempre secondo la ZDH, quasi 4.600 giovani degli otto paesi dai quali proviene la maggior parte dei richiedenti asilo frequentavano corsi di formazione. “Altre parecchie migliaia di giovani con prospettiva di rimanere nel mondo dell’artigianato sono in tirocinio, seguono misure di orientamento professionale o frequentano corsi di preparazione alla formazione”, ricorda Wollseifer.

Articoli correlati