Tecnica professionale

Il Meisterbrief resta

Sulle normative per le professioni, anche in futuro, ogni Stato membro dell’UE potrà decidere autonomamente.

Chi decide chi può esercitare una professione e quali competenze un percorso formativo deve trasmettere? Secondo i piani originari della UE tali decisioni dovrebbero essere prese a livello della UE – dal punto di vista dell’artigianato ciò è un pericolo per il Meisterbrief (diploma di mastro artigiano) e per il sistema formativo duale. Questi progetti sembrano ora spariti: il Consiglio “Competitività” della UE ha approvato, alla fine di maggio, due disegni di direttive che lasciano, come prima, questo compito agli Stati membri.

Dal punto di vista della Germania è stato raggiunto un risultato “con il quale le nostre collaudate strutture non vengono messe in discussione”, dice Matthias Machnig, Segretario di Stato presso il Ministero federale dell’Economia. Questo vale soprattutto per la gestione autonoma dell’economia, l’obbligo di avere un diploma di maestro e il sistema duale di formazione professionale. “Il nostro impegno per conservare il titolo di maestro è stato premiato”, dice Machnig.

Manca, però ancora la ratifica da parte del Consiglio europeo e del Parlamento europeo. Per questo l’Associazione centrale dell’Artigianato tedesco (ZDH) ha reagito con riserva alla notizia da Bruxelles con un tweet: “Buone notizie per l’artigianato: il pacchetto sui servizi non intende mettere più in discussione le strutture della formazione professionale e dell’obbligo del diploma di maestro in Germania”.

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

Close