Tecnica professionale

In futuro anche gli apprendisti avranno il salario minimo

Il Governo federale intende introdurre un salario minimo per gli apprendisti. L'artigianato mette in guardia su possibili conseguenze.

La bozza della nuova Legge sulla formazione professionale (BBiB) è sul tavolo già da tempo. Ora il Governo federale ha approvato il progetto del Ministro federale della pubblica istruzione, signora Anja Karliczek. Questo prevede, tra l’altro, l’introduzione di una retribuzione minima per i contratti di formazione pari a 515 euro mensili per gli apprendisti al primo anno di apprendistato. Nel secondo, terzo e quarto anno di apprendistato la rimunerazione mensile dovrà corrispondere come minimo rispettivamente al 18%, al 35% e al 40% in più del compenso iniziale del primo anno di apprendistato.
Il commento dell’Associazione centrale dell’Artigianato tedesco (ZDH) è contenuto: “L’introduzione, prevista nella legge, di una retribuzione minima statale fissata uniformemente per tutto il territorio federale non rispetta la situazione molto diversificata delle aziende”, afferma il Segretario Generale della ZDH Holger Schwannecke. Secondo la sua valutazione, le norme sulla retribuzione minima per i contratti di formazione graveranno particolarmente sulle piccole aziende artigiane nelle regioni strutturalmente deboli. E questo avrà delle conseguenze: “Temiamo che in futuro tutta una serie di aziende dica: non possiamo più permetterci l’apprendistato”, afferma Schwannecke. Questo è esattamente il contrario di quello che serve adesso.

Chiara priorità del contratto salariale collettivo
Positivo il Segretario Generale della ZDH giudica il fatto che sarà stabilita per legge la chiara priorità del contratto collettivo per il regolamento dei salari. La retribuzione minima per i contratti di formazione, infatti, varrà in futuro soltanto per i datori di lavoro non legati al contratto salariale collettivo. Per i datori di lavoro legati al contratto salariale collettivo, invece, varrà il livello di remunerazione stabilito nel contratto collettivo per i contratti di formazione, che per la nostra categoria è il seguente:
fino al 31.07.2020
1° anno Euro 750
2° anno Euro 900
3° anno Euro 1.000
dal 01.08.2020 al 31.07.2021
1° anno Euro 800
2° anno Euro 950
3° anno Euro 1.050

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

Close