Varie

ADAC – Mobilità in buone mani

AdacCon 17,4 milioni di iscritti, l’ADAC si riconferma il secondo Club automobilistico del mondo. Nuovi record nel soccorso stradale: all’incontro annuale dell’ADAC a Mannheim è stato presentato un bilancio sorprendente. Alla roadshow sono state presentate le auto del futuro.

Bilancio sorprendente quello presentato dal Presidente dell’ADAC Peter Meyer all’Assemblea Generale del 2011. Ad ospitare l’evento il Club regionale Nordbaden assieme al suo Presidente Günther Bolich a Mannheim.

Tramite slogan del simposio “ADAC – Mobilità in buone mani” la direzione non solo ha potuto presentare ai quasi 200 delegati provenienti da 18 club regionali e contee un più che buon andamento delle adesioni con una crescita netta di 494.000 nuovi iscritti, bensì anche ricordare che, con i suoi 17,4 milioni di iscritti, ormai l’ADAC è diventato il secondo Club automobilistico del mondo dopo l’AAA americano.

Peter Meyer ha fatto riferimento all’importanza di essere, e rimanere anche in futuro, un partner affidabile ed efficiente nei confronti di tutti i Membri del Club, non solo in materia di soccorso, prevenzione e consulenza stradali e presso gli uffici, bensì anche attraverso la comunicazione. A tal proposito, tra i grandi cambiamenti va considerata la rapidissima evoluzione di Internet e il modello di comunicazione dialogica che ne deriva, grande sfida per il futuro, già iniziata con l’utilizzo da parte dell’ADAC del canale dei social media (Facebook, blog).

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

Close