Varie

Il contributo per le energie rinnovabili

green-energyGli artigiani chiedono un rapido cambiamento di rotta

A proposito del contributo per le energie rinnovabili (EEG-Umlage), Otto Kentzler, Presidente dell’Associazione centrale dell’Artigianato tedesco (ZDH) dichiara quanto segue:

“L’aumento del contributo per le energie rinnovabili (EEG-Umlage) a 5,3 cent/kWh a partire dal 1° gennaio 2013 rappresenta un onere supplementare non da ultimo per il settore del ceto medio artigianale. Senza una veloce modifica dei regolamenti sulle agevolazioni per le energie rinnovabili, il contributo farà aumentare ancora il costo dell’energia elettrica ben oltre il nuovo record.
Si deve immediatamente mettere in atto la revisione della Legge sulle energie rinnovabili (EEG) affinché lo sviluppo delle energie rinnovabili, necessario dal punto di vista ecologico, non diventi un aggravio troppo pesante per il Paese (Germania). La proposta di procedimento presentata dal Ministro federale Altmeier per una tale riforma contiene, a questo proposito, importanti obiettivi e punti di base. Bisogna, però, criticare la tabella di marcia: se una bozza di legge concreta verrà presentata appena nel mese di giugno del 2013, sarà praticamente impossibile che la Legge venga approvata ancora nel corso di questa legislatura.
La proposta della ZDH di introdurre una soglia di consumo esente dall’imposta sull’energia elettrica – i primi 2.000 kWh per gli utenti privati e 4.000 kWh per chi ha un’attività produttiva – potrebbe alleviare, per lo meno in parte, l’aumento dei costi per le famiglie private e per i titolari delle piccole attività. Ma una riforma sostanziale e veloce della Legge sulle energie rinnovabili (EEG) resta imprescindibile. Il settore dell’artigianato continuerà a partecipare alla discussione in corso in modo costruttivo.”

Berlino, 15 ottobre 2012
zdh-aktuell 17/2012

Articoli correlati