Varie

Mercato dell’auto

CrisiDopo le ferie estive il numero delle auto vendute in Europa è diminuito in modo preoccupante.
I produttori di automobili e i vari concessionari cercano ora di combattere questa tendenza aumentando considerevolmente gli sconti su alcuni modelli.

In Grecia, Portogallo e Spagna le vendite sono diminuite di oltre il 30%, ma anche in Italia, Francia e Germania le cose non vanno meglio. Si cominciano ad intravedere le prime conseguenze delle riforme fiscali messe in atto per contrastare l’aumento del debito pubblico dei Paesi europei a rischio. In totale, nel mese di settembre 2012, nei 27 Stati della Comunità Europea le vendite delle auto sono diminuite dell’11% rispetto al mese di settembre 2011.

Il professore Willi Diez dell’Institut für Automobilwirtschaft (IFA) di Geislingen/Steige prevede che il 2013 sarà un anno duro per il settore dell’auto. Solo nel 2014 ci sarà una leggere ripresa, nel frattempo l’industria dell’auto cercherà di incentivare le vendite tramite sconti particolari, che potranno arrivare fino al 25% del prezzo di listino.

Gli automobilisti però, che intendono approfittare di questo particolare momento, non devono dimenticare che, quando si compra un’auto, ciò che conta non è la percentuale di sconto bensì individuare l’auto più indicata alle proprie esigenze e alle proprie condizioni economiche.

A seguito vediamo come sono diminuite nel settembre 2012 le vendite delle auto rispetto al mese di settembre 2011 nei principali Paesi europei:
• Germania – 10,9%
• Francia – 17,9%
• Italia – 25,7%
• Portogallo – 30,9%
• Spagna – 36,8%

Fonte: ACEA

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

Close