Varie

Auto: accessori per eventuali emergenze

Cosa avere da subito a bordo

Fate attenzione alla nuova normativa sulla presenza in auto di accessori di emergenza e siate pronti a farvi fronte. Sulla cassetta di primo soccorso, che va tenuta a portata di mano in qualsiasi momento, dev’essere indicata la data di scadenza attuale. Inoltre, dal 1° luglio 2014 in ogni auto deve esserci almeno un giubbotto riflettente.

Per rinnovare la cassetta di primo soccorso c’è tempo fino al 31 dicembre 2014. Fate però attenzione alla nuova normativa DIN. La nuova cassetta di primo soccorso deve contenere un set di 14 cerotti pronti all’uso e, ad esempio, anche salviettine umide per la disinfezione. Una cassetta per il “primo soccorso” a norma può essere acquistata a partire da soli 5 euro.

La Normativa europea da seguire
Anche il giubbotto riflettente dev’essere conforme alla normativa europea che ne descrive le caratteristiche: può essere giallo, arancione o rosso-arancio e dotato anteriormente e posteriormente di bande riflettenti nella parte inferiore. I motociclisti potranno continuare a circolare senza giubbotto riflettente. A seconda del tipo di realizzazione il prezzo dei giubbotti ad alta visibilità varia dai tre ai cinquanta euro. Nella stessa fascia di prezzo rientrano anche i giubbotti imbottiti, utili anche per la sicurezza dei ciclisti.
Chi viene trovato senza giubbotto, triangolo di emergenza o cassetta di primo soccorso deve fare i conti con una sanzione pecuniaria compresa tra i 5,- e i 35,- euro. Per risparmiarsi una multa in caso di controllo, è meglio verificare la scadenza della cassetta di primo soccorso e che il materiale di emergenza sia completo.
Bisogna aggiungere che in alcune circostante, soprattutto di notte, la veste riflettente può salvare la vita a chi rimane in panne in mezzo alla strada.

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

Close