Varie

Contro l’estremismo

L'Assemblea generale della ZDH si mobilita per una Germania aperta al mondo e democratica

“Quando estremisti di destra marciano attraverso una città, mostrano il saluto hitleriano e minimizzano i delitti nazionalsocialisti, la nostra società non può non reagire”, rimarca il presidente dell’Associazione centrale dell’Artigianato tedesco (ZDH) Hans Peter Wollseifer nel corso dell’assemblea generale di questa associazione leader a Berlino. Gli artigiani si devono distanziare chiaramente e decisamente da questi e far intervenire la polizia e la giustizia. Purtroppo lo Stato si è tirato indietro in molti punti sbagliati. Queste lacune vanno colmate.

Guardando alla “crescente radicalizzazione in parole e opere” e “preoccupati per la pace sociale nel nostro paese, per l’immagine della nostra patria nel mondo e per la reputazione della sede economica tedesca” i membri dell’assemblea generale hanno votato una risoluzione. Tutte le camere dell’Artigianato e le associazioni hanno deliberato all’unanimità di sostenere una Germania aperta al mondo, liberale e democratica. “Il settore dell’artigianato si oppone a qualsiasi forma di estremismo politico, di xenofobia, di razzismo e di antisemitismo ed esorta ad un comportamento rispettoso degli uni verso gli altri anche e proprio nella discussione con chi la pensa diversamente in politica” recita la risoluzione.

Il settore dell’artigianato tedesco è aperto a tutti coloro che si riconoscono nei suoi valori. Da sempre ai banchi di lavoro, nei forni delle panetterie e nei cantieri edili degli artigiani uomini e donne di nazionalità diverse lavorano insieme. “Noi lo sappiamo: abilità, creatività, precisione, attenzione al cliente e senso di responsabilità sono esigenze universali che uniscono indipendentemente dalla provenienza, dalla religione e dalla concezione del mondo. Da noi non conta da dove si viene ma dove si vuole andare” puntualizza la dichiarazione.

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

Close